L’inverno ti pesa? E’ ora del detox

C_2_articolo_3055898_upiImagepp (1)Se ti senti qualche chilo di troppo e l’inverno comincia a “pesarti” addosso, forse è il momento di purificarti da scorie e tossine. Non si tratta solo di buttare giù un po’ di peso, ma di aiutare il corpo a rigenerarsi e recuperare le sue energie migliori. Per questo ci sono alcuni alimenti dall’elevato potere detox che possono contribuire a farci ritrovare l’armonia e l’equilibrio alterato da settimane di vita sedentaria nel chiuso di casa e ufficio. Il primo passo sta nell’eliminare, almeno per qualche tempo, alcol, zuccheri e carboidrati raffinati, e nel fare regolarmente un po’ di attività fisica.

Ecco undici cibi detox da non farsi mancare.
Il limone – E’ il migliore alleato di chi vuole liberarsi dalle tossine. I suoi elevati livelli di vitamina C contribuiscono a “bruciare” i grassi e a ripulirci dall’interno. Si può usare per condire le verdure, il pesce o la carne, o per insaporire un’insalata di frutta, ma l’ideale è spremere un paio di frutti e berli in un bel bicchiere di acqua a digiuno al mattino, senza aggiungere zucchero.

Frutta fresca di stagione – Le virtù della frutta sono infinite, tant’è che i nutrizionisti prescrivono di consumarne, insieme alla verdura, cinque porzioni al giorno. Scegliamola di stagione, matura al punto giusto e con un occhio anche ai colori.

L’ananas – Molto conosciuto per le sue virtù diuretiche e disintossicanti, l’ananas è ricco di vitamina B e C e di sali minerali come magnesio e rame. Si può mangiare fresco oppure berlo sotto forma di succo e concentrato.

Il melograno – Un prezioso concentrato di virtù benefiche e simbolo di buona sorte e di fertilità. I suoi chicchi contengono i flavenoidi, dal noto potere antiossidante, oltre a numerose vitamine tra cui la A, C, E, acido folico e ferro.

Il crescione – E’ una pianta aromatica, facile da coltivare, ideale da mettere in insalata o da aggiungere al panino. Le sue proprietà aiutano a contrastare i radicali liberi e a depurare il fegato. Si può anche utilizzare per preparare smothies e bevande.

Le verdure a foglia verde – L’ideale è consumarle crude: in alternativa si possono cuocere al vapore o scottate in acqua bollente per il minor tempo possibile per non perderne le sostanze benefiche. La clorofilla in particolare è preziosa per detossinare il fisico, in particolare l’apparato digerente.

Il carciofo – E’ un grande alleato della salute del fegato, messo alla prova dall’alimentazione calorica e ricca di grassi tipica dell’inverno. Il principio detossificante è la “cinarina”, una sostanza che aumenta la produzione della bile e faciliata la digestione. Il carciofo non richiede cotture particolari: è solo un po’ laborioso da pulire, per eliminare le spine, le foglie più dure e la “barba” interna. In compenso il suo buon sapore ci ricompensa dello sforzo.

La farina integrale – Decisamente preferibile rispetto a quella raffinata, è ricca di fibre insolubili e di sostanze antiossidanti che accelerano il metabolismo e bruciano i grassi.

I semi di lino – Sono ricchi di fibre che aiutano a purificare stomaco e intestino. Contengono anche gli Omega 3, i preziosi acidi grassi polinsaturi, alleati di buona salute e dall’effetto anti-aging.

La curcuma – Una spezia il cui utilizzo in cucina sta diventando sempre più frequente. Ha proprietà antinfiammatorie, antiossidanti ed è purificante per il fegato. L’ideale è consumarne un cuchiaino al giorno, per condire gli alimenti magari in abbinamento con il pepe nero e con l’olio extra vergine di oliva.

L’acqua – Ultima ma non per importanza. E’ la sostanza più semplice ma fondamentale per “lavare” il nostro organismo dall’interno, eliminando i liquidi in eccesso e aiutando a mantenere l’idratazione indispensabile al nostro benessere. L’ideale è consumarla in abbondanza al mattino, a digiuno, e soprattutto lontano dai pasti nel corso di tutta la giornata.

L’inverno ti pesa? E’ ora del detoxultima modifica: 2017-02-09T23:17:30+00:00da ellenaellena73
Reposta per primo quest’articolo