Marilyn Monroe, la casa dove morì finisce in vendita per 7 milioni

E’ la casa dove finì tragicamente uno dei miti della nostra epoca; è la casa che tutt’ora nasconde un mistero che forse non sarà mai svelato. Si tratta del villino di Brentwood, in California, dove il 5 agosto del 1962 venne trovata priva di vita Marilyn Monroe. La casa ora è in vendita per 6,9 milioni di dollari. Non è la prima volta che viene messa in vendita: l’ultima volta fu cinque anni fa per 5,1 milioni.

cover-casa-marylin-monroe-brentwood

Marilyn comprò la villa, con piscina e dependance per gli ospiti, qualche mese prima di morire. La usò anche come location di un’intervista con la rivista “Life“, sempre nel 1962. Richard Meryman, che realizzò l’intervista, disse che Marilyn era particolarmente felice della sua casa perché “era la prima casa completamente sua che avesse mai avuto”.

E proprio in una delle tre camere da letto venne trovato il suo corpo privo di vita per un’overdose di barbiturici. La trovò il suo psichiatra, a letto, faccia in giù con la cornetta del telefono in mano. La morte di Marilyn è tutt’ora avvolta nel mistero: overdose accidentale, suicidio o addirittura omicidio come sostiene qualcuno? La risposta forse non arriverà mai. Se solo le pareti di quella casa potessero parlare..

Marilyn Monroe, la casa dove morì finisce in vendita per 7 milioniultima modifica: 2017-04-27T02:16:28+02:00da ellenaellena73
Reposta per primo quest’articolo