Noemi Letizia, matrimonio in crisi dopo 90 giorni. “Venite, questi si ammazzano”, e arriva la polizia

È durato 90 giorni, forse addirittura meno, il matrimonio da favola tra Noemi Letizia e Vittorio Romano. La prima “papi girl” balzata all’onore delle cronache per la sua festa del 18esimo compleanno con invitato speciale Silvio Berlusconi e il marito, 36enne in odore di candidatura per Forza Italia, hanno celebrato le nozze con rito civile lo scorso 23 giugno a Nerano e hanno due bambini.

noemi-letizia-e-vittorio-romano-a-capri-800x540

La parola “fine”, secondo quanto scrive Repubblica, sarebbe stata pronunciata da lei ad agosto, quando dalla residenza di Capri si è spostata a quella di Cortina, ma è del 23 settembre, a tre mesi esatti dal matrimonio, che gli amici di Noemi Letizia hanno chiamato polizia e carabinieri per chiedere di arginare una crisi scoppiata nella casa di Mergellina in cui vivevano gli sposi: «Venite, questi si ammazzano. Hanno litigato di brutto, lui l’ha aggredita verbalmente, lei gli ha risposto, la donna sta male».

In casa, erano le 21.30, è arrivata una volante della polizia. Gli amici hanno raccontato che Vittorio, piombato a casa non atteso, si era irritato nell’aver scoperto che la moglie avesse invitato ospiti a cena. Lui ha raccontato, invece, di non sentirsi rispettato dalla madre dei suoi figli.

Noemi Letizia, matrimonio in crisi dopo 90 giorni. “Venite, questi si ammazzano”, e arriva la poliziaultima modifica: 2017-09-25T11:11:28+02:00da ellenaellena73
Reposta per primo quest’articolo